© 2018 by Giada Gabiati 

Gialuma onlus: 

via Piastrarelle 28 - 00075 Lanuvio (RM)

Progetti in Madagascar

Scopri come puoi sostenere i progetti di Gialuma onlus

"La Casa dei Ragazzi a Fort Dauphin" 

Questo progetto è iniziato con l'aquisto di un terreno a Fort Dauphin in Madagascar

in cui stiamo realizzando un centro che prevede:

- una mensa in cui mangiare tutti i giorni

- sostegno alla scolarizzazione

- prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili,delle gravidanze precoci  e della prostituzione delle bamnine

- miglioramento dell'artigianato locale per poter richiedere un inserimento all'interno dei circuiti di commercio equo e solidale,quale motore di automantenimento del progetto in piena AUTONOMIA.

La Mensa

Dal 2008 Gialuma ha attivato una mensa  il sabato, quando le scuole sono chiuse ed i bambini non hanno nulla o quasi nulla da mangiare,L’idea era quella di dar loro non il solito piatto di riso scondito che mangiano tutta la settimana, ma un piatto completo con  riso(che è il loro pasto principale ) e proteine(che mangiano molto di rado, cioè la carne ed il pesce. Che sono veri e proprie iniezioni di salute per questi bimbi.

Aranta

Dal 2008 Gialuma ha attivato una mensa  il sabato, quando le scuole sono chiuse ed i bambini non hanno nulla o quasi nulla da mangiare,L’idea era quella di dar loro non il solito piatto di riso scondito che mangiano tutta la settimana, ma un piatto completo con  riso(che è il loro pasto principale ) e proteine(che mangiano molto di rado, cioè la carne ed il pesce. Che sono veri e proprie iniezioni di salute per questi bimbi.

Iniziammo la Mensa alle RECREAT il ristorantino gestito da Federico un italiano con moglie e prole malgascia,che vive appunto a Fort Dauphin e gestiva  il piccolo ristorante.

Poi a causa dell’abbandono di quel locale da Federico e per la pressione dei tanti bambini che chiedevano cibo,abbiamo aperto due mense del sabato

Viaggi contromano

Periodicamente Gialuma organizza viaggi in Madagascar, un Paese meraviglioso tutto da scoprire!

Intervento Bilharziosi (2010)

L’intervento contro la Bilharziosi, (una delle malattie della povertà drammaticamente presenti in Madagascar)  è stato organizzato nel 2010 in collaborazione con: Istituto Biocca di Parassitologia dell’Università la Sapienza (Prof Coluzzi Prof.ssa Romano) che hanno gentilmente fornito il materiale relativo alle indagini, il Ministero della Salute del Madagascar

La Regione Anosy e con la preziosa collaborazione organizzativa del Dr Toussant responsabile  dell’organizzazione sanitaria territoriale della regione.

Ricerca scientifica virus HVV8 (2008) 

Collaborazione con la parassitologia della sapienza, istituto Biocca (prof M. Coluzzi prof. R,Romano)per la raccolta dati e campioni ematici e di saliva x la ricerca dell’hvv8 (virus oggetto di studi internazionali che sembra essere implicato nell’insorgenza di alcuni tumori e di forme particolarmente violente di aids) tra le popolazione di Fort Dauphin,amboasary e Tranomaro,con indagini sullo stato di anemia delle donne e dei bambini e distribuzione di terapia a base di ferro.con monitoraggio delle  condizioni di salute della popolazione più povera nella provincia di Fort Dauphin in collaborazione con il Ministero della Salute e Pianificazione Familiare del Madagascar,In collaborazione con il Dipartimento di salute Pubblica Parassitologia Università di Roma "La Sapienza"e pubblicazione dei risultati dell'esperienza  e del lavoro al congresso Internazionale di Parassitologia.

Educazione sanitaria

Le malattie della Povertà  riducono l’aspettativa di vita  delle popolazioni che non hanno  accesso alle latrine, ad impianti fognari, né all’acqua potabile. 

L’Educazione alla Salute ed all’Igiene rappresentano indispensabili percorsi d’aiuto per la popolazione più fragile  e più povera per tutelarla dalle infestazioni parassitarie e dalle malattie trasmissibili.

Formazione personale sanitario

La Formazione del Personale Sanitario rappresenta il percorso migliore per sostenere la popolazione del Madagascar. Il personale  sanitario malgascio sa lavorare con competenza   ed affrontare problematiche di salute anche complesse, se messo in condizione di avere strumenti  ed essere formato all’uso di questi.